Regione Veneto

Comune di Salgareda
Portale istituzionale

Seguici su

ARTICOLO SU SALGAREDA NELLA RIVISTA DEI COMUNI E DEL TERRITORIO ITALIAPIU'

Pubblicata il 21/12/2021

ARTICOLO TRATTO DA ITALIAPIU' - Rivista dei Comuni e del Territorio:
https://italiapiu.net/ 

Sfoglia la rivista: 
https://v.calameo.com/?bkcode=003321810f15809e9619c&mode=full
Articolo su SALGAREDA a pag. 178-179

Comune di Salgareda - VENETO
Salgareda è un Comune di 6.700 abitanti in provincia di Treviso sorto storicamente sulle rive del Piave, posizione strategica che ne ha determinato le fortune ma anche la distruzione nel corso della 
Grande Guerra. Ricostruito a un chilometro dal fiume, quasi nulla rimane dell’antico centro abitato mentre è distintiva la presenza di edifici risalenti al primo 900, soprattutto a Candolè, e della 
casa di Goffredo Parise dentro la golena del Piave. 


INTRAPRENDENZA E BUON VINO
Salgareda è un comune molto attivo, che abbina tradizione e moderna industria di valenza internazionale. Non solo prosecco, dunque, ma anche paesaggio, cultura e impreditorialità.

Il paesaggio di pianura tra vigneti bagnati dal sole, le rive del Piave, ville e chiesette non tragga in inganno. 
La vocazione viti vinicola di Salgareda non riassume per intero l’interesse e il valore di questo piccolo comune intorno al quale ruotano un numero significativo di importanti imprese animate dall’intraprendenza e dall’operosità dei cittadini. Attività che spaziano in settori industriali fra loro anche molto distanti, ma tutte contraddistinte dall’eccellenza nell’ambito di riferimento e molte, anche, dalla caratura internazionale. Qui anche la tradizione ha una marcia in più e non si arrocca sull’acquisito, invece investe, rilancia, guarda al futuro. “I progetti in cantiere sono molti commenta il sindaco Andrea Favaretto da parte sia dell’amministrazione comunale sia delle imprese del territorio. Basti pensare alle prossime Olimpiadi invernali a Cortina nel 2026. Siamo in una posizione 
strategica tra Venezia e Cortina d’Ampezzo, non a caso molte grosse cantine come Molon, Miotto, Sutto, Manzato, Cescon (Ca’ Correr) si sono portati avanti realizzando presso le loro cantine, magnifiche suite e appartamenti per accogliere atleti e appassionati. E non sono gli unici”. 
Lo  stesso  territorio  accoglie  accanto  a una  cantina  sociale  importante  come Vivo Cantine con 2.000 soci, una ventina di cantine prestigiose tra cui Sandre, Sperti, Cunial, Passador, aziende nel settore dell’arredo come 3B, delle costruzioni come Arbloc, Risanamento Fognature Paro Remo, nella meccanica come Officine Lcm, nella carpenteria come Metaltec, nella progettazione e realizzazione di componenti per l’automotive come Lucchese Industria, nel recupero di materiali come Metalmarca, Adria Recuperi e Centro Recuperi Trevigiano, nell’impermeabilizzazione come Soprema, nell’imballaggio e nella protezione come Poliend 2000 e anche nella logistica, con Codognotto Trasporti. 
Da  un  lato  la  produzione  industriale, dall’altro l’attenzione al recupero dei materiali e al territorio. “Non solo Prosecco - prosegue il primo cittadino - e sono imprese note a livello internazionale, insediate qui nel corso del tempo grazie all’intraprendenza dei cittadini di Salgareda. Nel nuovo piano di assetto del territorio abbiamo deciso di aiutarle a crescere, pur non tradendo la nostra vocazione agricola”. 
A Salgareda c’è anche un aeroporto, intitolato a Luciano Narder, e non mancano le idee per valorizzarne tutte le potenzialità. “Qui arrivano ultraleggeri, elicotteri e piccoli aerei, l’idea è di creare un collegamento per chi atterra a Venezia e vorrà seguire le Olimpiadi a Cortina, pensiamo ad allenatori, atleti, sponsor, visitatori e vip. Un percorso preferenziale via aerea”. 
La bellezza del paesaggio e la presenza di Casa Parise con le manifestazioni culturali a valenza nazionale come il premio giornalistico Goffredo Parise che fanno da corredo attraggono i turisti che possono contare su una spettacolare pista ciclabile che, attraversando il Piave, permetterà di arrivare fino a Treviso e oltre. Anch’essa realizzata dal Comune con il contributo della Provincia, entrando in golena attraversa i luoghi di Parise. La ferita al borgo antico causata dalla Prima guerra mondiale e dalla successiva ricostruzione in un’area diversa ha fatto scaturire un nuovo progetto per il centro del paese. “Vorrei ricreare il vecchio borgo di Salgareda, un’agorà moderna ma rispettosa dello stile costruttivo agricolo del nostro territorio, con la piazzetta, appartamenti, l’area verde, parcheggi e negozi. Nuovo anche il Municipio, e per la vecchia costruzione l’idea è darla in gestione, in modo che si possa aprire una scuola di formazione per i ragazzi, per rispondere alle esigenze di personale delle aziende che operano a Salgareda”. 
Le idee sono tante e anche la voglia di fare, con la collaborazione di imprese e cittadini.

La bellezza del paesaggio e la presenza di Casa Parise con le manifestazioni culturali a valenza nazionale attraggono i turisti che possono contare anche sulla spettacolare pista ciclabile lungo il Piave.

PH CARMELO POLESEL
 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato ITALIAPIU_IT 094 DICEMBRE 2021 pag 1.jpg 1.32 MB
Allegato ITALIAPIU_IT 094 DICEMBRE 2021 pag 2.jpg 1.44 MB

Categorie Evidenza
torna all'inizio del contenuto